BIOTESTAMENTO: SI GIOCA A SCARICABARILE…

BIOTESTAMENTO: SI GIOCA A SCARICABARILE…

access_time 8 mesi ago

Ecco come è stato affrontata in Senato la discussione e il voto sulla calendarizzazione del Biotestamento.

A farla da padrone non sono state le solite polemiche, purtroppo sterili, che evidenziano l’ormai tanto conosciuto atteggiamento universale di inadeguatezza. 

Sembra piuttosto di vedere giocare dei ragazzini a scaricabarile. Ognuno cerca di tergiversare, sfuggendo ai propri doveri e alle proprie responsabilità, riversando il tutto su altri.

Maurizio Sacconi (AP) pensa al trasporto pubblico. Loredana De Petris (SI) ambisce a un’analoga spinta per lo “Ius Soli”. Maurizio Gasparri (FI) promuove la legittima difesa mentre Carlo Giovanardi (Idea) esordisce con queste parole: «Oggi la mafia esulta perché non si è anticipata la legge sui testimoni di giustizia».

A quanti pensano che ciò che sta avvenendo è  solo il «collaudo di una nuova maggioranza», come dice Paolo Romani di FI, risponde con estrema lucidità il capogruppo Pd, Luigi Zanda: «Ridicolaggini, chi vota a favore del calendario vorrà che il fine vita diventi legge, altrimenti no. Leviamoci da questa ipocrisia del “facciamo prima questo, facciamo prima quello”».

Fonte: alanews.it

content_copyCategorized under