IL CARDINALE BASSETTI AL MOVIMENTO PER LA VITA: «SALVAGUARDARE LA VITA SENZA COMPROMESSI O SCORCIATOIE»

IL CARDINALE BASSETTI AL MOVIMENTO PER LA VITA: «SALVAGUARDARE LA VITA SENZA COMPROMESSI O SCORCIATOIE»

access_time 5 mesi ago

Il presidente della Cei, card. Gualtiero Bassetti, nel messaggio inviato all’assemblea nazionale del Movimento per la Vita, tenutasi a Roma lo scorso fine settimana, ha asserito quanto segue: «Oggi, il potere di disporre della vita è potenzialmente sconfinato. In un laboratorio, infatti, si può creare e distruggere la vita per motivazioni mediche o scientifiche, ma anche per soddisfare un desiderio individuale o per raggiungere un’utilità economica. A questo rozzo utilitarismo occorre contrapporre una cultura della carità che si prefigge un solo obiettivo: salvaguardare, sempre, la dignità incalpestabile della vita umana. Senza compromessi o scorciatoie».

Bassetti, parla dei «grandi cambiamenti che si sono verificati nella società italiana, prima ancora che nella legislazione, e che hanno messo in discussione, non solo il principio della sacralità della vita in nome di una secolarizzazione pervasiva e talvolta aggressiva, ma i principi fondamentali di quell’umanesimo cristiano che per secoli è stato il fondamento della nostra civiltà».

Il mutamento, secondo il porporato, è consistente: «Ciò che è in discussione oggi non è soltanto la legislazione di uno Stato o l’attività di un’organizzazione internazionale, ma le più importanti norme morali, sociali e culturali di un sistema codificato di idee, pratiche e stili di vita che per molto tempo hanno guidato la vita del continente europeo. Oggi quella “verità sull’uomo” annunciata con vigore da Giovanni Paolo II – aggiunge – sembra non essere più conosciuta da larghi settori della società europea».

A questo punto si avverte: «la necessità, come ha detto in più occasioni Papa Francesco, di “un nuovo umanesimo europeo vicino agli ultimi”. Un umanesimo cristiano che si prende cura dei piccoli, dei poveri e di tutti quegli scarti umani prodotti da una società sempre più individualista, consumista e nichilista. Una società che troppo spesso riduce le persone a merce, se non addirittura a delle cose».

In conclusione, l’appello del card. Bassetti ai componenti del movimento a: «essere vicini ai vostri vescovi, a sensibilizzarli per lo svolgimento di una pastorale sui temi della vita autorevole e concreta, e che non si limiti soltanto alla celebrazione della annuale giornata per la vita».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

content_copyCategorized under