ITALIA: “NEURONI PRODOTTI IN LABORATORIO PER RISANARE DANNI CEREBRALI”

ITALIA: “NEURONI PRODOTTI IN LABORATORIO PER RISANARE DANNI CEREBRALI”

access_time 6 mesi ago

Ottimo risultato per l’Italia. Si tratta di uno studio pubblicato sulla rivista Stem Cell Reports, riguardante la possibilità di poter realizzare delle terapie volte a risanare i danni cerebrali.

Cellule staminali sono state trasformate in neuroni e, trapiantate nel cervello di topi vivi, hanno dimostrato di sviluppare connessioni, funzionando come i neuroni naturali.

Federico Cremisi, del Laboratorio di Biologia della Scuola Normale Superiore di Pisa, che ha guidato la ricerca ha affermato: «Abbiamo scoperto i meccanismi che permettono di indirizzare lo sviluppo delle cellule nervose perché diventino neuroni».

Il passo successivo, da attuare tra almeno due anni, consisterà nel ripetere l’esperimento per ottenere neuroni umani.

La strategia adottata per ottenere i neuroni si fonda su un elemento di crescita chiamato WNT. A tal proposito, il ricercatore italiano sostiene: «non l’abbiamo scoperto, ma abbiamo individuato il tempo necessario per ottenere lo sviluppo dei neuroni».

I neuroni ricavati con tali modalità sono stati collocati sia nella corteccia cerebrale dei topi, sia nell’area chiamata ippocampo. Una volta trapiantati, hanno prodotto connessioni con altre cellule nervose, con risultati confrontabili con quelli ottenuti dai topi nei quali erano stati impiantati neuroni “naturali”.

I neuroni ricavati in laboratorio sono stati anche dislocati in alcune sezioni del cervello colte da lesioni dovute a ictus, causando un riassestamento considerevole.

A distinguere la ricerca italiana, l’aspetto etico presente e privilegiato. Saranno infatti utilizzate cellule adulte della pelle riprogrammate e fatte tornare indietro nel tempo, allo stadio di staminali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

content_copyCategorized under