RECENSIONE LIBRO: “NASCERE, VIVERE E MORIRE OGGI. TRA DESIDERIO, DIRITTI E DIGNITÀ” [VIDEO]

RECENSIONE LIBRO: “NASCERE, VIVERE E MORIRE OGGI. TRA DESIDERIO, DIRITTI E DIGNITÀ” [VIDEO]

access_time 2 mesi ago

Maternità surrogata, eutanasia, suicidio assistito sono alcuni dei temi che sembrano sfidare non solo la dignità del nascere e del morire, ma del vivere stesso, sempre più minacciato dall’irrompere della postmodernità, che si caratterizza per la supremazia del desiderio che diventa diritto, per la spinta al narcisismo che corrompe le relazioni e per il dominio dell’emozione come motivazione alla scelta.

È in questo contesto che si muove il libro Nascere, vivere e morire oggi, scritto da don Carmine Arice (superiore generale della Società dei Sacerdoti del Cottolengo), Tonino Cantelmi (psichiatra e psicoterapeuta), Chiara D’Urbano (psicologa e psicoterapeuta) e pubblicato da Edizioni Paoline. Nel testo vengono affrontati i dibattiti attuali sulla vita nascente e morente, evidenziandone le dimensioni etiche implicate. Con un obiettivo essenziale: indicare strade per un autentico recupero dell’umano.

Fonte: Diocesi di Aversa

Il libro è arricchito dalla preziosa prefazione del Card. Francesco Montenegro, Presidente della Commissione Episcopale CEI per il servizio della carità e la salute, che a tal riguardo scrive: «Nascere, vivere e morire con dignità è l’augurio sincero che si può rivolgere a ogni uomo e donna che apre gli occhi in questa umanità, augurio sul quale, in linea di principio, siamo tutti d’accordo, comunque la si pensi […]. Sono temi delicati, che toccano la sofferenza di tante persone, nonché il vissuto drammatico di uomini e donne che hanno reagito chi arrendendosi a una sorte insopportabile, chi affrontando coraggiosamente situazioni complesse e dolorose anche per molto tempo. Ogni scelta merita rispetto, ma questo non significa rinunciare a riflettere su questioni che toccano la verità più profonda dell’essere umano. Per questo ringrazio gli autori del libro per aver voluto arricchire con tratto schietto e delicato la riflessione sulla dignità dell’uomo, consci che le domande poste dagli argomenti trattati sono certamente superiori alle possibili risposte».

Note aggiuntive sugli Autori

Carmine Arice è superiore generale della Società dei Sacerdoti del Cottolengo e padre della Piccola Casa della Divina Provvidenza. Membro della Pontificia Commissione per le attività del settore sanitario, è stato direttore (2012-2017) dell’Ufficio Nazionale per la pastorale della salute della CEI.

Tonino Cantelmi, psichiatra e psicoterapeuta, è responsabile dei Servizi di Psichiatria degli Istituti Regina Elena e San Gallicano di Roma. Con Paoline ha già pubblicato “Educare al femminile e al maschile” (con Marco Scicchitano), “Nati per essere liberi” e “Gender”.

Chiara D’Urbano, psicologa e psicoterapeuta, è docente presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma.

content_copyCategorized under